Napoli capitale del sud

Napoli capitale del sud

Vedi Napoli e puoi muori

Il detto napoletano è significativo, ma per chi non ha mai visto la città è bene sapere che non si può morire senza averla vista e assaporata, Napoli è unica, non è una città italiana ma è un mondo a parte, storia e cultura rendono la città incredibilmente internazionale e al tempo stesso particolarmente singolare.

Napoli è vita vissuta e teatralità di strada, la vita si svolge in modo totalmente diverso da altre città italiane, la popolazione ha uno stile di vita che si potrebbe definire speranzoso, non a caso in questa città, l’arte di arrangiarsi è diventata “arte” a tutti gli effetti entrando prepotentemente nel costume della città e dei suoi abitati.

I castelli di Napoli

Come altre importanti città italiane anche Napoli ha grandi monumenti da mostrare, i castelli sono oltre una decina dislocati in varie aree della città, i più famosi in assoluto sono un paio, il Maschio Angioino che si trova a poca distanza dal Teatro San Carlo e, la Galleria Umberto, si affaccia sulla grande piazza Municipio, oggi il castello ospita il Museo Civico.

Altro famoso è il Castel dell’Ovo, il quale si affaccia sul golfo formando una piccola penisola raggiungibile attraversando il ponte che lo collega alla strada del lungo mare di Mergellina nei quartieri San Ferdinando e Chiaia, adiacente al Castel dell’Ovo si trova il porticciolo turistico e intorno i ristoranti tra più famosi di Napoli.

Napoli - mare e sole Napoli - mare e sole

Il centro storico di Napoli

Difficile descriverne la particolare bellezza e la vita com’è vissuta dai napoletani, le vie principali da visitare sono via Dei Tribunali molto caratteristica con i suoi loggiati e le piccole botteghe, poi via San Gregorio Armeno famosa per le tante botteghe degli artigiani che realizzano statue del presepe a mano, antica tradizione napoletana.

In quest’area si contano altri importanti monumenti come la Basilica di San Paolo Maggiore e la Chiesa di Santa Maria delle Anime del Purgatorio ad Arco, queste seguendo via dei Tribunali, non molto distante a circa il Duomo detto anche di San Gennaro dove sono custoditi i suoi tesori.

Le Chiese e le piazze del centro

Sono circa 200 di cui 10 di queste è da visitare altrimenti è come non aver visto Napoli. La più nota dopo il Duomo è la Chiesa di San Francesco di Paola, posta al centro dell’altrettanto bella e grandissima Piazza Plebiscito, entrambi icona di Napoli, altra chiesa straordinaria è la Basilica Santuario Carmine Maggiore nei pressi della Piazza del Mercato.

La Chiesa del Gesù Nuovo e l’antistante Piazza del Gesù Nuovo dal quale prende il nome, al centro della piazza si trova il bellissimo obelisco dell’Immacolata, a poca distanza dalla Chiesa si arriva al vero cuore della città di Napoli, il centro tagliato in due dalla strada del Decumano Inferiore detta anche Spaccanapoli.

Nella parte più antica di Napoli altre decine di Chiese chiuse e pericolanti, purtroppo lasciate in decadenza e presto se non restaurate, saranno rase al suolo.

Arte cultura e cibo

Napoli racchiude in sé tutto questo, nelle vie più famose come Via Toledo, Via Chiaia e Via dei Filangieri si possono vedere le firme più blasonate della Moda italiana e internazionale. Palazzi storici e interi quartieri di Napoli come quelli Spagnoli, sono dei monumenti architettonici di rara bellezza, nei quartieri Spagnoli è come essere in una città asiatica nello stesso tempo in un borgo italiano, è una città nella città.

La cultura a Napoli si respira nell’aria e questo nonostante le sue mille contraddizioni, per il turista Napoli si ricorderà per mille cose, ma principalmente per la vista del golfo e del Vesuvio ma soprattutto per il cibo.

Mangiare a Napoli è un’arte, la pizza famosa in tutto il mondo non a caso è stata inventata proprio qui, per chi non conosce la cucina napoletana, scoprirla sarà come aprire le porte del Paradiso.

Related posts: